Ghiacchio davanti alle scuole. Naufraga il Piano Neve del Comune di Avezzano

Proteste di tanti genitori davanti a tutti i plessi. Cadute e ragazzi feriti. Genovesi (Lega): «Una vergogna. Nuovo fallimento di Di Pangrazio»

AVEZZANO – Primo giorno di scuola dopo le vacanze di Natale, Covid a parte, il leit-motiv della mattinata sono state le lastre di ghiaccio che genitori, ragazzi e personale scolastico si sono trovati davanti ai plessi.

Poiché prevenire è meglio che curare, diciamo subito che le foto che pubblichiamo ce le hanno inviate i nostri lettori, molti dei quali a dir poco inferociti. Difficoltà anche solo a stare in piedi, non solo a cercare di camminare, cadute, qualche ragazzo avrebbe persino riportato leggere ferite, insomma una situazione che sconfesserebbe totalmente l’efficienza del Piano Neve sul quale l’Amministrazione Di Pangrazio ha fatto scattare un grosso Tam-Tam sui social nei giorni scorsi.

Queste alcune fotosegnalazioni dei nostri lettori giunte dalle scuole di Via delle Industrie, Via Cairoli e la Vivenza, tutte di Avezzano, ovviamente.

Noi ci limitiamo a riportare i fatti, e i fatti sono questi e non li avremmo mai voluti raccontare soprattutto se davvero qualcuno si è anche fatto male.

Tiziano Genovesi

Sulla vicenda interviene ferocemente il consigliere di opposizione, ed ex candidato sindaco del centrodestra, Tiziano Genovesi della Lega Abruzzo che ha raccolto, anche lui, diverse segnalazioni, lamentele e proteste di tanti genitori: «Per i bambini di Avezzano il primo giorno di scuola del 2021 si è trasformato in una Odissea. Ghiaccio sui marciapiedi, sulle strade e all’ingresso degli istituti hanno creato situazioni di pericolo e disagio: molti alunni sono scivolati e caduti rovinosamente a terra, ferendosi. Una vicenda scandalosa e, come sempre, prevedibile. Nessuno ha pensato di spargere il sale, o a pulire il viale e la strada nel giorno in cui di torna a scuola. Dopo aver ignorato la perturbazione di martedì, ampiamente preannunciata dagli esperti, dopo aver avuto 48 ore di tempo per correre ai ripari e permettere la riapertura delle scuole in sicurezza, questa amministrazione si è dimostrata di nuovo impreparata – tuona il consigliere e coordinatore della Lega della provincia dell’Aquila – . Non è possibile mettere a rischio l’incolumità dei nostri cittadini in questo modo, dove sono finite le “grandi competenze” tanto sbandierate nei mesi scorsi dal sindaco Giovanni Di Pangrazio? – chiede Genovesi – Il piano neve non ha funzionato, il rientro a scuola è stato segnato da disagi, purtroppo ancora una volta abbiamo avuto la conferma che questo è un governo fallimentare della città. Non è possibile che nel 2021 ad Avezzano non si riesca a garantire ai più piccoli, ai genitori, ai docenti e ai collaboratori scolastici le condizioni minime di sicurezza – aggiunge – . Ma il problema non ha interessato solo gli istituti scolastici. I cumuli di neve che si sono formati in questi giorni si sono ghiacciati e diversi cittadini sono caduti passeggiando sui marciapiedi o attraversando le strade cittadine – conclude il consigliere della Lega – L’efficientissimo” piano neve di questa Giunta si è rivelato un vero fallimento e a dirlo sono soprattutto i cittadini di Avezzano. Mi spiace signor sindaco, ma per governare una città servono una programmazione e grandi capacità, non i Meme su Facebook!».

E se il Comune di Avezzano il 5 gennaio scorso aveva usato i toni che mostriamo nella foto per presentare il Piano Neve della città come un trionfo…

oggi pomeriggio a qualche cittadino in vena di umorismo, il Piano Neve era sembrato meglio illustrarlo così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.