Celano. Caro bollette, Natalini (Pd): «Destinare i 5 milioni di euro derivanti dal fotovoltaico a famiglie e imprese per far fronte alla emergenza»

Ermanno Natalini

CELANO – “Destinare, da subito, i proventi che derivano dall’impianto fotovoltaico a famiglie e imprese di Celano”.

Questa la posizione espressa dal Pd locale per porre argine agli aumenti del costo di gas ed energia che gravano su cittadini e attività commerciali e produttive.

“Bisogna agire rapidamente con aiuti e sostegni per far fronte al caro bollette – dichiara in una nota il segretario Ermanno Natalini -.

Il periodo di crisi che stiamo vivendo, purtroppo, stando a quanto si apprende, sarà più intenso nei prossimi mesi. Diverse attività, anche a Celano, hanno rivisto giornate e orario di apertura proprio allo scopo di ridurre il consumo energetico e risparmiare sulle bollette. Stessa situazione stanno vivendo professionisti e intere famiglie.

Per queste ragioni, riteniamo, che il Comune di Celano debba porre in essere provvedimenti urgenti, per indirizzare le risorse derivanti dall’impianto fotovoltaico di località Paduli, ad interventi diretti a sostegno dei nuclei familiari che sono in difficoltà, agli esercizi commerciali, a professionisti, bar e ristoranti e al tessuto associativo che svolge un ruolo di primo ordine a livello sociale e assistenziale, sportivo, culturale e di crescita della nostra Città.

È noto che dal parco fotovoltaico affluiscono alle casse del Comune oltre 5milioni di euro l’anno. Tale somma, rappresenta, indubbiamente una risorsa importante e risolutiva per far fronte a questo periodo di emergenza, dove è a rischio l’intero tessuto sociale e produttivo della Città.

In questa ottica, chiediamo, che questa nostra proposta venga fatta propria dagli amministratori comunali e già nelle prossime ore giunta e consiglio si attivino per mettere in atto gli atti conseguenti.

L’appello lo rivolgiamo quindi a tutti i consiglieri affinché si concretizzi tale proposta. A questa iniziativa, riteniamo, debbano aggiungersi altre, a più ampio raggio, che vanno nella direzione di stanziare incentivi economici, a beneficio di soggetti privati, per il finanziamento di impianti fotovoltaici, solari termici, impianti a pompa di calore ed altre soluzioni di pari segno.

Al contempo si avvii, inoltre, un virtuoso processo di valorizzazione, rigenerazione e efficientamento energetico di tutti gli immobili pubblici di proprietà comunale” ha così concluso il segretario Ermanno Natalini.