Controlli antiCovid-19 a Pescara. Sanzioni e multe delle forze dell’ordine

PESCARA – Ieri, servizio di ordine pubblico svolto dalle forze di polizia, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, per verificare il rispetto della normativa antiCovid-19.

Il personale impiegato ha presidiato l’area della “Movida” e ha pattugliato le  vie  dello shopping. Complessivamente sono state identificate 45 persone. La Squadra Amministrativa della Questura ha sorpreso un bar di Piazza della Rinascita mentre stava somministrando una bevanda alcolica ad una ragazza minore degli anni 16. Il titolare dell’esercizio è stato  denunciato per la violazione dell’art.  689 c.p. e sanzionato amministrativamente per mancata sospensione dell’attività di ristorazione prevista dall’ultimo PPCM del 15 gennaio 2021, con l’applicazione della sanzione accessoria  di 5 giorni di chiusura immediata. La minore è stata riaffidata ai genitori fatti giungere sul posto.

Nella serata, intorno alla mezzanotte, personale della Squadra Volante  è intervenuto Via Nazionale Adriatica Nord a seguito di numerose segnalazioni al 113 per schiamazzi molesti provenire da un appartamento privato. Gli agenti potevano quindi accertare la presenza presso l’appartamento di nr. 5 giovani donne e 3 uomini di età compresa tra 24 e 32 anni, quasi tutti provenienti da Comuni limitrofi (Spoltore, Atri, Pineto, Francavilla) i quali ammettevano di aver raggiunto Pescara per passare un week end tra amici. Veniva pertanto applicata nei loro confronti sanzione amministrativa di euro 400 ai sensi della normativa antiCovid.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.