Dal 14 Settembre si torna a scuola

AVEZZANO – Con protocollo 8728 del 22 luglio u.s., il direttore Generale dell’U.S.R. Abruzzo, dottoressa Antonella Trozza, ha trasmesso ai dirigenti scolastici e, per loro alle istituzioni del territorio, la delibera della Giunta regionale 383 del 14 luglio u.s. avente per oggetto: Calendario scolastico a.s. 2020/2021.

Si torna a scuola, dunque; pur tra le numerose problematiche afferenti alle misure di contenimento del COVID-19 e alle azioni concrete che le singole scuole dovranno porre in essere per assicurare a studenti, famiglie, docenti e personale scolastico sicurezza e serenità. Alla data del 14 settembre i dirigenti scolastici dovranno quindi, aver predisposto – in accordo con le R.S.P.P. –  un documento che pianifichi le attività scolastiche, educative e formative tenendo conto degli spazi a disposizione, degli ingressi, delle aule e della loro capienza nonché della presenza a scuola di eventuali laboratori e spazi esterni tipo campi da gioco e altre aree disponibili.

I giorni di attività didattica saranno complessivamente 208  per le scuole che fanno frequenza dal lunedì al sabato; 174 saranno invece, i giorni di frequenza per le scuole che operano dal lunedì al venerdì.

Di seguito le date di interesse:

  • INIZIO LEZIONI: lunedì 14 settembre 2020;
  • FINE LEZIONI: martedì 8 giugno 2021; per la scuola dell’infanzia mercoledì 30 giugno 2021.

Ci sono poi alcuni giorni (7 dicembre, 24, 28, 29, 30 e 31 dicembre 2020; 2, 4 e 5 gennaio 2021, 16 febbraio; 1,2,3 e 6 aprile 2021) in cui si dà luogo a sospensione delle attività didattiche; queste date si aggiungono a festività canoniche, religiose e civili, e consentono quindi, di chiudere eventuali “ponti”; pertanto, le scuole non svolgeranno lezione nelle date:

  1. dal 6 all’8 dicembre 2020 – ponte dell’Immacolata
  2. dal 24 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 – Festività natalizie
  3. dal 1 al 6 aprile 2021 – festività pasquali
  4. dal 25 al 27 aprile 2021 – festa della Liberazione e, per Avezzano, Festa della Patrona
  5. dal 1 al 2 maggio 201 – Festa del Lavoro

La Delibera stabilisce inoltre, che:

  • Le Istituzioni scolastiche potranno definire eventuali adattamenti dello stesso calendario, purchè debitamente motivati e approvati nelle sedi dei deputati organi collegiali, e comunque, senza modificare il numero complessivo dei giorni di lezione fissati nel Calendario;
  • Gli adattamenti possono riguardare la data di inizio lezioni oppure sospensione di attività didattiche che dovranno però essere compensate con congrue modalità e tempi di recupero;
  • Sarebbe opportuno deliberare gli adattamenti anche d’intesa con le altre istituzioni scolastiche dello stesso territorio;
  • Il calendario deve essere tempestivamente comunicato – dopo approvazione –  alle famiglie, agli studenti nonché alle istituzioni preposte all’organizzazione del sistema scolastico, ai servizi complementari e al  servizio “Istruzione”del Dipartimento Lavoro-Sociale.

Le attività scolastiche però, come è cosa nota, si concludono con lo svolgimento degli Esami di Stato del 1° e 2° ciclo la cui organizzazione e calendarizzazione è di competenza del Ministero dell’Istruzione e per i quali tutto è rimandato a gennaio 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.