Grave lutto colpisce la città di Celano. Muore improvvisamente il medico Francesco “Checco” Ulanio

Il dottore era a Montesilvano con la famiglia ed è stato colto da un infarto. Probabilmente martedì i funerali

CELANO – Sarà probabilmente martedì prossimo, 7 giugno, il giorno dell’ultimo saluto a dottor Francesco Ulanio, medico celanese scomparso questa mattina a Montesilvano per un infarto.

La tragedia ha colpito come un fulmine a ciel sereno tutta la comunità celanese e un po’ tutta la Marsica.

Il dottor Ulanio, infatti, era molto conosciuto e stimato, non solo per le sue doti professionali, ma soprattutto per quelle umane e di impegno sociale.

Determinante è stato il suo apporto, a Celano, per la costituzione del Centro Vaccinale e per l’impegno durante la pandemia, e grande il suo contributo perché a Celano si concretizzasse il progetto di “Città Cardioprotetta”.

“Checco”, come era conosciuto, era stato impegnato anche nello sport, nell’Avezzano Rugby, dove si era fatto apprezzare come sportivo e come medico.

Una presenza talmente forte che, oggi, gli atleti dell’Avezzano Rugby gli hanno dedicato l’importante vittoria di fine campionato.

Settimio Santilli, Sindaco di Celano

Commosso il ricordo del Sindaco di Celano, Settimio Santilli, pubblicato sull sua pagina Facebook: «Ho sperato fino all’ultimo che non fosse vero, invece il crudele destino ti lascia attonito e sgomento.

Il dottor Francesco Ulanio purtroppo non c’è più.

Con lui ho condiviso i momenti più difficili e drammatici della pandemia, dei tamponi ai cittadini, una guida sempre sicura, lucida e di una professionalità assoluta.

A lui si deve l’apertura del nostro centro vaccinale, a lui si deve la programmazione e il coordinamento del piano vaccinale del nostro centro operativo comunale, a lui si deve ogni iniziativa che abbiamo fatto a Celano per il bene e la salute pubblica negli ultimi anni, solo l’ultima in ordine di tempo il sostegno proprio al progetto “Celano città cardioprotetta”.

Tante ne aveva ancora voglia di fare. Sempre in prima linea, sempre propenso allo studio, all’approfondimento, all’ascolto del paziente. Sempre disponibile, affabile, educato e solidale.

Voleva un gran bene a Celano e lo voleva far crescere soprattutto sanitariamente. Non era un medico, era IL MEDICO!

Celano perde un grande professionista, un appassionato di sport, una meravigliosa persona, una persona umana.

Un caro e vero amico che mancherà a me come a tanti celanesi. Grazie per tutto quello che hai donato e insegnato a me. Grazie per quello che hai fatto per la tua Celano.

Buon viaggio caro DOC.

Le più sincere condoglianze alla cara moglie Antonella e ai suoi figli, alle famiglie Ulanio e Morgante».

Vittoriano Baruffa

E altrettanto commosso l’omaggio che gli ha voluto rendere, attraverso le nostre colonne, Vittoriano Baruffa, esponente della sinistra celanese, ma soprattutto amico e medico di famiglia:

«Francesco, per me era tante cose. Era un amico d’infanzia ed era il mio medico di famiglia. Sembrava burbero ma in, realtà, per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo bene, era soltanto preciso nel suo lavoro!

Un grande sportivo e una grande persona da un punto di vista umano che non dimenticheremo mai.

Un abbraccio di cuore a tutta la famiglia ed in particolare ad Antonella ed i figli».

I funerali del dottor Ulanio si potranno celebrare, probabilmente, non prima di martedì. Sono ancora in corso, infatti, e pratiche burocratiche del caso a Pescara.

Noi di Espressione24 ci uniamo al dolore di Celano, degli amici, conoscenti e collaboratori di Francesco “Checco” Ulanio, e porgiamo alla sua famiglia le condoglianze di tutta la redazione per una perdita così importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.