In rianimazione escursionista colpito da un fulmine sul Gran Sasso. Soccorso, con altri due amici, dall’eliambulanza del 118

L’AQUILA – Drammatico soccorso, poco fa, sul versante aquilano del Gran Sasso per un escursionista colpito da un fulmine.

Il ragazzo, che era in compagnia con altri due compagni di cordata, stava effettuando una ascensione sul fronte aquilano del Gran Sasso.

Come accade spesso in montagna, e soprattutto in alta montagna, le condizioni meteo sono cambiate repentinamente e i tre si sono trovati in una situazione difficile, con un temporale in atto.

Un fulmine, poi, è caduto sulla montagna raggiungendo il giovane escursionista del quale, al momento, non si conoscono le generalità.

Gli altri due, fortemente spaventati, ma fortunatamente indenni, hanno quindi potuto allertare il 118 e il Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzese.

L’elicottero del 118, quindi, con gli operatori sanitari e gli specialisti del Sasa, hanno recuperato il terzetto ed hanno condotto i tre giovani all’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

Il giovane colpito dal fulmine è giudicato grave, ed è ricoverato in rianimazione con una prognosi che al momento i medici si sono riservata.

I suoi due amici, invece, sono risultati indenni, fatta eccezione per un forte spavento.

Situazioni rare, certamente, ma che con ‘approssimarsi della fine dell’estate e l’arrivo dell’autunno, in montagna bisogna saper prevedere e, quindi, regolarsi di conseguenza, cercando di essere il più aggiornati possibile sulle eventuali evoluzioni meteorologiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.