La maggioranza al Comune di Avezzano elabora il Piano triennale di opere pubbliche. 77 milioni di interventi su tutta la città

AVEZZANO – Incontro tecnico programmatico della maggioranza al Comune di Avezzano, con il vice Sindaco Domenico Di Berardino, per condividere il Piano triennale dei lavori pubblici.

«La priorità fino ad ora era mettere in sicurezza i ragazzi in un territorio a fortissimo rischio sismico e stiamo completando il programma con una tabella di marcia che prosegue spedita, – dice Di Berardino –.

Ma adesso la svolta – continua – è riaccendere il cuore della città, invertendo un trend che vede moltissimi centri urbani delle aree interne sempre più vuoti e spenti».

Su risorse e idee l’Amministrazione punta a coinvolgere le migliori menti dell’urbanistica, a livello territoriale e nazionale, nel disegno del nuovo assetto del centro cittadino, condividendo le scelte con associazioni di categoria e voci rappresentative della città.

Si pensa ad un concorso di idee che produca spunti per dare nuovo slancio ad Avezzano, partendo dalla destinazione della Scuola Corradini e dal restyling di Corso della Libertà.

Domenico Di Berardino

«Un’area – dice il vicesindaco -, che non può restare nell’anonimato, ma dalla quale può nascere il rilancio e la rivitalizzazione di commercio e attività che ruotano intorno al centro. Senza snaturare le caratteristiche dei luoghi».

«La missione – aggiunge il presidente del Consiglio, Fabrizio Ridolfi – è quella di rigenerare in toto il centro urbano di Avezzano, creando condizioni costanti di attrattività, trasformandolo in un punto nevralgico di vita cittadina».

Fabrizio Ridolfi

Per realizzare questo progetto occorrono, prevede il settore lavori pubblici, non meno di 25 milioni, mentre sono 77 quelli previsti per centrare gli obiettivi del piano triennale.

Piano che prevede: completamento del Nuovo Municipio, riqualificazione di “Avezzano Vecchia”, impianti sportivi con completamento dello stadio dei Pini, interventi per i campi di Hockey (600 mila euro), rugby e campo di calcio di San Pelino.

«È evidente l’importanza del lavoro di assessorato ai Lavori Pubblici coordinato da Emilio Cipollone e settore tecnico – conclude Di Berardino –.  In settimana incontreremo le associazioni di categoria per iniziare il percorso condiviso di rigenerazione».

In programma anche: rotatoria tra via XX Settembre e via dei gladioli, la ciclabile fino a Paterno, rotatoria fra via Roma e via dei Laghi e un investimento da 500mila euro sui parchi gioco per la messa in sicurezza di aree dedicate ai più piccoli.