La raccolta firme da recapitare a governo e parlamento per riaprire le attività. “Basta abusivi e stop&go”

Avezzano – Dal primo momento della pandemia da COVID-19 le imprese dell’estetica e dell’acconciatura lamentano il dilagare di abusivi che approfittando delle chiusure delle imprese regolari, entrano nelle case e non rispettando le misure anti-contagio favoriscono la diffusione del virus. I saloni di acconciatura e i centri estetici, secondo Confartigianato, da subito si sono adeguati alle norme anti-Covid e “sono luoghi di contagi, tutt’altro, sono luoghi sicuri in cui accogliere nella massima sicurezza la clientela”

Dopo aver adeguato gli ambienti alle misure anti-Covid a spese degli stessi titolari, tantissimi imprenditori, sono in difficoltà a causa di una situazione resa ancora più difficile e pesante da continui stop and go.

CNA, Confartigianato e Confartigiani hanno promosso la raccolta firme da recapitare a governo e parlamento per riaprire le attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.