Ordinanza n.70:l’Abruzzo continua la riapertura

Avezzano – Più di 30 protocolli di sicurezza, fra aggiornamenti e nuove aperture: la Regione Abruzzo premia la pazienza degli abruzzesi (sempre osservando le dovute misure di prevenzione).

Arriva la tanto attesa ordinanza n.70 per l’Abruzzo: dopo giorni di contagi quasi 0 (ancora sporadici casi, ben contenuti tra le varie province), la regione “forte e gentile” prova a darsi fiducia e così si arriva alle nuove ripartenze.

Molti i passaggi che sono stati analizzati nelle ben 277 pagine, per portare ad una ripartura parziale dei diversi settori mancanti. Rilasciati quindi dei nuovi protocolli di sicurezza (33 sezioni) che danno qualche aggiornamento sulle già riavviate ed introducono nuove categorie che si appresteranno a riaprire.

I nuovi settori riaperti saranno i seguenti:

  • esercizio dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza;
  • aree gioco per bambini;
  • parchi tematici parchi acquatici e parchi divertimento permanenti;
  • esercizio dell’attività dei Luna Park e degli spettacoli viaggianti;
  • esercizio dei servizi di noleggio (pubblici e privati) di veicoli e di altre attrezzature
  • attività di sale cinematografiche, teatri, circhi, teatri tenda, arene e spettacoli in genere anche viaggianti;
  • attività di sagre e fiere;
  • attività dei circoli culturali e ricreativi, attività corsistiche e di formazione professionale;
  • attività di strutture termali e centri benessere; attività delle professioni di montagna ( guide alpine, maestri di sci, guide ambientali ed escursionistiche e guide turistiche);
  • esercizio dell’attività degli informatori medico-scientifici;

Questi i settori che verranno toccati dalla nuova ordinanza, che introduce sempre di più l’Abruzzo in un discorso post-pandemico. Ovviamente l’appello rimane aperto: ci siamo quasi, ma non è finita. Prestiamo attenzione, rispettiamo le normative e #celafacciamo. In allegato le pagine dei nuovi protocolli di sicurezza rilasciati dalla Regione:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *