Parte “Oltre il Carcere” primo numero verde in Italia per i detenuti

Prende il via l’iniziativa “Oltre il carcere” grazie alla quale verrà messo a disposizione di tutto il mondo legato al disagio e alle conseguenze della detenzione il primo numero verde gratuito in Italia che, dopo Roma, sarà incubatore di integrazione e solidarietà anche in Abruzzo. A presentarlo questa mattina a Palazzo dell’Emiciclo sono intervenuti Sabrina Bocchino,  Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, Gianmarco Cifaldi,  Garante dei Detenuti della Regione Abruzzo, Alessandro Pinna, presidente dell’Isola Solidale e Alessandro Amicone, presidente dell’associazione “Roccaraso Futura”. Il numero verde è promosso dall’Isola Solidale in collaborazione con il Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Abruzzo e si avvarrà anche della grande rete solidale presente nella regione e in particolare con l’associazione Roccaraso Futura, grazie alla quale l’Isola Solidale ha aperto la sua sede secondaria nella regione. L’Isola Solidale è una struttura che – grazie alle leggi 266/91, 460/97 e 328/2000 – ospita persone che hanno commesso reati per i quali sono state condannate, che si trovano agli arresti domiciliari, in permesso premio o che, giunte a fine pena, si ritrovano prive di riferimenti familiari e in stato di difficoltà economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.