Prevenzione Covid nelle carceri abruzzesi. Merola (Cgil): «Felici dell’attenzione. Non abbassare la guardia»

Carcere Avezzano

L’AQUILA – Continua l’attenzione, in termini di prevenzione, con l’attività di screening, a mezzo tamponi molecolari presso i drive-through organizzati scrupolosamente dall’Arma dei Carabinieri, a favore delle lavoratrici e lavoratori degli Istituti Penitenziari/Servizi Minorili del distretto aquilano.

A darne notizia è Giuseppe Merola, della Fp-Cgil L’Aquila, che evidenzia la necessità di una capillare e costante prevenzione, visto il perdurare della pandemia, affinché vengano eliminati e prevenuti episodi di contagio da Covid-19.

«Dopo le preoccupanti positività accertate in alcuni carceri abruzzesi – afferma Merola – , compreso L’Aquila e Sulmona, dove la Fp-Cgil ebbe a rivendicare urgenti interventi di monitoraggio per i lavoratori, appellandosi anche alla Prefetta Cinzia Torraco, alla quale riconosciamo l’impegno istituzionale, apprezziamo l’attuale costante attenzione verso le nostre lavoratrici e lavoratori – continua Merola – con lo screening a cadenza mensile, presso i presidi mobili dell’Aquila, Sulmona ed Avezzano. Auspichiamo ulteriori e prossime calendarizzazioni di test – conclude il sindacalista – a salvaguardia dell’incolumità fisica della collettività penitenziaria e pubblica, atteso che l’attività sindacale della Fp-Cgil è da sempre volta alla tutela del lavoro e della salute».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.