Radiologia interventistica sospesa ad Avezzano. La Asl1 smentisce anche l’atto pubblicato da Fedele. È caos

AVEZZANO – Querelle sulla sospensione della radiologia interventistica ad Avezzano, nuova smentita della Asl1 che, di conseguenza, andrebbe a smentire un proprio atto.

La direzione Asl1, infatti, dopo la replica del consigliere regionale Cinquestelle Fedele, che ha fornito un atto della Asl1 con il quale si disponeva tale sospensione, controreplica sostenendo che tale sospensione non sarebbe mai esistita.

Secondo i responsabili dell’ospedale servizio operativo e dispositivi mai mancati

«L’attività di radiologia interventistica dell’ospedale di Avezzano non è mai stata sospesa e continua a svolgersi regolarmente». 

Lo afferma la dottoressa Marcella Lobene, responsabile dell’unità operativa complessa di Radiologia di Avezzano, in relazione alle ulteriori dichiarazioni apparse oggi sugli organi di stampa. 

Cesare Pierleoni, responsabile del servizio farmaceutico di Avezzano, da parte sua, afferma: «I cateteri venosi sono sempre stati nella disponibilità dell’ospedale».

Due testimonianze dirette, sostiene la dirigenza Asl1, che smentiscono la notizia di uno stop all’attività del servizio.

A questo punto la Asl1 deve chiarire se l’atto pubblicato da Giorgio Fedele è un errore o un falso

A questo punto, però, ci si consenta di fare il nostro mestiere di giornalisti.

Delle due l’una, o l’atto che in qualche modo è stato fatto recapitare al consigliere regionale Fedele è falso, oppure nella Asl1 non sempre la mano destra sa quel che fa la sinistra.

Nel primo caso, poi, la stessa dirigenza Asl1 dovrebbe controllare non tanto chi dà notizie false o sbagliate, ma piuttosto chi elabora atti ufficiali con la sua carta intestata.

Ne mezzo, infine, restano i cittadini che non sanno a chi dare retta, se preoccuparsi o meno rispetto all’operatività di questo servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.