Spaccio, piante di marijuana e stupefacenti in casa: due giovani arrestati ad Avezzano

AVEZZANO – Due giovani arrestati dalla Polizia ad Avezzano, nella zona nord della città, per detenzione e spaccio di stupefacenti e coltivazione illegale di sostanze stupefacenti. In manette sono finiti un marsicano e un rumeno sorpresi dagli agenti della Squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia di Avezzano.

In particolare, nella zona nord della cittadina marsicana,  il personale del settore Anticrimine ha sorpreso B.R.A., 21 anni, marsicano, cedere dosi di hashish ad altri acquirenti. I giovani, cinque in tutto, sono stati prontamente fermati e accompagnati presso il Commissariato per gli adempimenti di rito. La successiva perquisizione effettuata presso il domicilio di B.R.A. che condivide con F.C.G., di origini rumene,  presente nel gruppo dei giovani fermati,  ha permesso di rinvenire e sequestrare più di 1,7 Kg. di hashish, 25 gr. di marijuana e 10 gr. di cocaina nonché bilancini di precisione e  materiale vario utilizzato per il confezionamento in dosi, unitamente alla somma in contanti di 300,00 euro, probabile provento dell’attività illecita.

Inoltre nell’abitazione sono state scoperte 2 piantagioni di marijuana allo stato florido, pronte per essere immesse sulle piazze di spaccio della Marsica. D’intesa con il Pm di turno, i due giovani sono stati arrestati e sono in attesa di essere tradotti in carcere, a disposizione dei magistrati inquirenti della Procura della Repubblica di Avezzano.

Continua incessante l’attività di prevenzione e repressione da parte degli uomini e delle donne del Commissariato di Pubblica Sicurezza  di Avezzano al fine di arginare ogni forma di illegalità,  con particolare riguardo per quei reati che destano notevole allarme sociale presso la comunità civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.