Al via la nona edizione de “Le stagioni del mare. Dalla rete al piatto”

Reti cariche di pesce e cucine attive lungo la Costa dei Trabocchi. Torna anche quest’estate una nuova edizione della manifestazione “ Le stagioni del mare. Dalla rete al piatto ”, ideata per valorizzare il pesce locale di stagione e recuperare le tradizioni culinarie marinare.

L’appuntamento dedicato alla stagione più calda dell’anno si svolgerà dal 13 luglio al 1° agosto, esclusi i sabati e le domeniche, coinvolgendo 15 ristoranti della provincia di Chieti che, come da programma, proporranno menù a prezzi vantaggiosi utilizzando solo pesce fresco, locale e di stagione, in abbinamento a vini di qualità del territorio.

Il progetto è promosso dal Flag Costa dei Trabocchi e rientra tra le misure contenute nel piano di azione locale del consorzio finanziato attraverso il fondo comunitario Feamp 2014-2020, con la supervisione della Regione Abruzzo . L’iniziativa è realizzata in sinergia con Slow Food Lanciano, Confcommercio, Confesercenti , con il coinvolgimento degli operatori della pesca e della ristorazione, ed è realizzata in partnership con l’azienda Codice Citra con i vini della linea FERZO WINES .

A presentare l’evento, ieri mattina in uno dei ristoranti coinvolti nell’evento – Caldora Punta Vallevò di Rocca San Giovanni – sono stati il direttore del Flag Costa dei Trabocchi Valerio Cavallucci, il dirigente del Servizio sviluppo locale ed economia ittica della Regione Abruzzo Francesco Di Filippo , il referente di Slow Food Raffaele Cavallo e Piero Verì, pescatore di Rocca San Giovanni che al termine della conferenza ha realizzato per i presenti un menu a quattro mani con lo chef Marco Caldora .

«Siamo alla quarta estate e alla nona edizione», ha evidenziato Cavallo , «di un appuntamento che ormai è molto atteso dai residenti della nostra Costa e dell’entroterra e che, soprattutto in questa stagione, coinvolge anche tanti turisti che scelgono l’Abruzzo per le loro vacanze. Dopo lo stop forzato legato al Covid, abbiamo deciso di tornare con una importante novità: la durata della manifestazione è stata ampliata, passando da due a tre settimane, con l’esclusione dei weekend.

Ci sono poi altre due iniziative che nelle prossime settimane vedranno la luce: la prima è un intervento con l’organizzazione dei produttori della Costa dei Trabocchi che si occupa di cozze e che presenterà a breve un piano di marketing supportato da uno studio preliminare di carattere scientifico sulle caratteristiche e sulla commercializzazione della “Cozza dei trabocchi”, per dare una dignità commerciale e scientifica a un prodotto di qualità. La seconda è che speriamo di dare presto l’avvio a una nuova attività per il pescaturismo e l’ittiturismo».

«Le Stagioni del mare è una manifestazione intelligente e ben studiata che rappresenta un’azione di sistema», ha commentato il dirigente Di Filippo , «perché racchiude in un unico evento diversi obiettivi della strategia di azione del Flag e dell’assessorato regionale all’interno del Feamp: il supporto alla pesca artigianale, la valorizzazione del pescato locale, dell’enogastronomia e della ristorazione della Costa dei Trabocchi, il valore della storia e della tradizione marina del territorio».

L’elenco di tutti i ristoranti aderenti all’iniziativa e i relativi menù proposti sono disponibili sul sito internet www.lestagionidelmare.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.