Avezzano. “Rifiuto Selvaggio” imperversa nonostante i divieti e le restrizioni

Cumuli di buste trovate nella zona di rimboschimento vicino alla caserma dei Vigili del Fuoco

AVEZZANO – Sono gli unici che riescono a muoversi, silenziosi come tigri e invisibili come camaleonti, e a continuare a fare danni nonostante divieti, restrizioni e controlli conseguenti all’allerta Covid-19.

Parliamo dei professionisti del “Rifiuto Selvaggio” ovvero dei “resistenti” ad oltranza alla raccolta differenziata e, soprattutto, alle regole della buona educazione, del rispetto dell’ambiente e della civiltà. Caricano le buste in macchina, escono con mille cautele, raggiungono l’obiettivo e colpiscono velocemente. Quindi tornano a casa soddisfatti per averla fatta franca ancora una volta.

La zona colpita. Guardare la freccia rosa in basso a destra

Bersaglio di queste ultime incursioni, la zona di rimboschimento prossima alla caserma dei Vigili del Fuoco d Avezzano. A darci una panoramica di quanto avviene da giorni ormai, un nostro lettore che ci ha inviato le foto del prima e del dopo. Insomma, una cronaca da vivo dell’attività di questi “Inquinatori professionisti”.

Le foto parlano chiaro e noi giriamo il tutto a chi di competenza con la raccomandazione, e anche la supplica, di identificarli il più presto possibile e sanzionarli come meglio si può. Per il resto non possiamo che pregare il Padre Eterno perché muti le loro teste.

455 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *