Celano. Arrivano i giornalisti Ricucci e Di Giannantonio per “Raccontare il nuovo Medioriente”

CELANO – Appuntamento per il 30 novembre all’Auditorium Fermi di Celano (ore 18) con dibattito e presentazione del libro di Ricucci “Cronache dal Fronte. Parole e immagini”

Si parlerà di guerra, dei suoi orrori, delle sue tragedie, delle tante storie, spesso oscurate e dimenticate. Il 29 ed il 30 novembre i giornalisti Rai Amedeo Ricucci (inviato speciale) e Paolo Di Giannantonio saranno in Abruzzo con il mini-tour “Raccontare il nuovo Medioriente”. La tappa conclusiva, dopo Pescara e Teramo, è prevista per sabato 30 novembre alle ore 18, presso l’Auditorium “Enrico Fermi” di Celano dove il reporter sarà ospite, insieme al collega Paolo Di Giannantonio, del sindaco Settimio Santilli che presiederà l’incontro.

Settimio Santilli, Sindaco di Celano

“Siamo onorati di accogliere un appuntamento – dice il Sindaco – che ci permetterà non soltanto di conoscere due importanti professionisti dell’informazione, ma ci consentirà anche di far luce, grazie al libro di Ricucci ed alla sua esperienza diretta, su alcune situazioni che siamo abituati ad apprendere dai media e che molto spesso ci lasciano anche dei dubbi. A Celano – conclude – ascolteremo testimonianze vere ed avremo la possibilità di saperne di più grazie a chi documenta la storia con dedizione. Siamo lieti, inoltre, di poter ospitare nel suo Abruzzo Paolo Di Giannantonio che sarà impegnato in questo importante dibattito”.

Oltre alla presentazione del libro, infatti, a Celano ci sarà anche un importante dibattito su quanto i media svelano quotidianamente in merito alla questione mediorientale. Questa volta, però, a raccontare i fatti sarà chi la guerra l’ha vissuta da protagonista e documentata. Da seguire con attenzione, quindi, la presentazione del libro di Ricucci “Cronache dal fronte”. Contiene una raccolta di storie portate sia in televisione che sulla carta in cui lo stesso inviato speciale ha unito competenza ed umanità. Con grande professionalità parla di quelle guerre che apparentemente sono tutte uguali ma che racchiudono orrori, dolore, disperazione, miseria e drammi che scatenano domande alle quali talvolta sembra essere difficile anche rispondere. Si tratta, insomma, di tre appuntamenti con le emozioni, con quella verità raccontata da chi ha fatto del giornalismo non soltanto il suo lavoro ma anche la sua più grande passione oltre che una missione.

L’Auditorium Fermi di Celano

Il mini-tour “Raccontare il nuovo Medioriente” è stato fortemente voluto dalla giornalista pescarese Alessandra Renzetti (moderatrice dell’incontro) ed è a cura dell’Associazione di promozione sociale “G.Puccini” del vice presidente Gianluca Planamente il quale in una nota spiega: “La nostra associazione, con grande orgoglio, ha partecipato alla realizzazione di questo appuntamento di fine novembre, siamo onorati di ospitare in Abruzzo giornalisti di calibro internazionale. Ci sarà un corso di formazione sulla figura dell’inviato ed inoltre la presentazione del libro di Ricucci che con la sua grande professionalità riesce a mostrare all’Occidente tutto ciò che accade non lontano da noi. Questi due giornalisti con dedizione fanno il loro nobile lavoro. La nostra associazione dà l’ennesima dimostrazione del nostro concetto di formazione: dalla musica al soccorso, dalla pittura alla società moderna, il tutto sempre con un unico obiettivo, far si che la società cresca e si nutra di sana cultura”.

La terra d’Abruzzo, quindi, si accinge ad ospitare due grandi esperti della comunicazione quali Amedeo Ricucci, giornalista Rai ed inviato di guerra ed il collega Rai di origini abruzzesi Paolo Di Giannantonio, entrambe invitati a condividere la loro grande competenza e professionalità.  Un appuntamento da non mancare, assolutamente.

3 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *