Finalmente un progetto per rivalutare la Avezzano che fu. Presentazione alla chiesa San Giovanni

L’evento, con il vescovo Santoro e gli esperti della Soprintendenza Emanuela Ceccaroni, Aldo Cianfarani e Antonello Incerto, sarà trasmesso in esclusiva da Espressione24

AVEZZANO – Finalmente un’ottima notizia per la rivalutazione del patrimonio storico e architettonico di Avezzano. Martedì prossimo, infatti sarà presentato un ampio e importante progetto di rivalutazione di luoghi ecclesiali, con particolare riferimento alla zona che potremo riassumere come la Piazza San Bartolomeo, ante sisma del 1915.

La manifestazione è organizzata da Diocesi di Avezzano, Pro Loco di Avezzano, Comune di Avezzano e Soprintendenza Archeologica, belle arti e paesaggio dell’Abruzzo. La presentazione del progetto avverrà presso la parrocchia di San Giovanni ad Avezzano, parrocchia diretta da Don Franco Tallarico, amico di questa testata e conoscenza dei nostri lettori per le messe in diretta, e sarà trasmessa in diretta da Espressione24.

La manifestazione avrà inizio alle 10,30 con i saluti istituzionali del vescovo di Avezzano, Mons. Pietro Santoro, cui seguiranno il Sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, il prof. Ilio Leonio, Vice presidente Pro Loco e il parroco di San Giovanni, Don Franco Tallarico, che parlerà sul tema “Perché una comunità adegua la sua chiesa.

Quindi ci saranno gli interventi degli esperti della Soprintendenza con:

  • “Il progetto di adeguamento liturgico con nuovo altare e ambone – la nuova urna e sistemazione della Cappella per Madre Teresa Cucchiari” a cura di Aldo Cianfarani;
  • La campagna di scavi nell’area di San Bartolomeo”, a cura di Emanuela Ceccaroni;
  • “La collegiata di San Bartolomeo: dal degrado a un recupero storico/architettonico”, a cura di Aldo Cianfarani – Antonello Incerto.
Madre Teresa Cucchiari

Riguardo alla Cappella per Madre Teresa Cucchiari, però, è doveroso fare un flash-back. Le ossa di Madre Cucchiari furono recuperate anni fa e custodite lungamente presso il Museo di Celano. Quindi, qualche mese fa, sono state affidate alla custodia del parroco di San Giovanni, Don Tallarico, che, con il Vescovo Santoro, ha avviato una lunga progettazione con la Soprintendenza per arrivare a realizzare una degna sistemazione nella chiesa. Da quel progetto, quindi, è arrivata anche l’idea, ottima ed encomiabile, pressoché da cittadinanza onoraria, di risistemazione e valorizzazione di quell’area tanto cara agli avezzanesi. Una notizia, peraltro, che non poteva arrivare in un momento migliore, in coincidenza con l’anniversario del Terremoto del 1915 e nel corso di una pandemia che ha tolto molta speranza. Un evento del genere, al contrario, può restituire il senso più profondo, ovvero, quando si pensa di aver perso tutto, lì bisogna avere il coraggio di ricominciare da capo.

Appuntamento quindi per martedì 19 gennaio, ore 10,30, nella Parrocchia San Giovanni e sulla pagina Facebook di Espressione24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *