Iulianella: dal coordinamento la richiesta di assegnare al Serafino Rinaldi di Pescina almeno 45 posti tra “lungodegenza” e “medicina e geriatria”

PESCINA – L’emergenza covid-19 mobilita l’intera sanità regionale. Ovviamente, anche in termini di riorganizzazione e utilizzo delle strutture sanitarie esistenti. Per questo motivo è stato costituito un coordinamento che ha fatto capo al sindaco di Guardiagrele, Simone Del Pozzo. Sono state raccolte, quindi, le istanze proveniente da tutti i territori, che hanno dato consistenza ad una proposta. Per quanto riguarda il territorio del Giovenco è lo stesso sindaco di Pescina, Stefano Iulianella, a rendere noti i contenuti.

Stefano Iulianella

“Per fronteggiare l’emergenza epidemiologica in atto, insieme ad altri Sindaci della regione Abruzzo, ho sottoscritto alcuni suggerimenti di proposte emendative per la riattivazione dei piccoli ospedali. Per esigenze di sintesi, vi comunico che la proposta prevede di assegnare alle sedi di Presidi Territoriali di Assistenza e Ospedali di comunità, come il Serafino Rinaldi, posti letto di medicina e geriatria (in numero complessivo non inferiore a 30) e di lungodegenza (in numero complessivo non inferiore a 15). Accanto a ciò, l’attivazione di un servizio di emergenza, di accettazione e di urgenza avente le caratteristiche del pronto soccorso.

Un particolare ringraziamento al Sindaco di Guardiagrele, Simone Dal Pozzo, per aver coordinato questa proposta che auspico venga accolta.

Abbiamo bisogno di più servizi, non di chiusure e sospensioni così come registrato in queste ultime settimane.”

44 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *