Miglianico borgo poetico ricorda Paride Di Federico. Parte la II edizione del “Premio PoetaMi”

MIGLIANICO – Si accendono i riflettori sulla seconda edizione del “Premio PoetaMi – Miglianico Borgo in Poesia” in onore e memoria di Paride Di Federico, concittadino, studente modello e poeta di riconosciuta sensibilità.

L’’obiettivo del Premio è quello di creare a Miglianico un borgo poetico, con un appuntamento annuale incentrato sulla poesia in tutte le sue sfumature, dalla parola scritta a quella recitata, dagli incontri culturali alle immagini.

Peppe Milanta

Organizzato dalla Scuola Macondo – l’Officina delle Storie di Pescara, con la direzione artistica di Peppe Millanta, il concorso, che in occasione della consegna dei riconoscimenti durante la serata finale della prima edizione ha avuto l’onore di ospitare il poeta Davide Rondoni, gode del patrocinio del Comune di Miglianico e vede la preziosa collaborazione della Pro Loco di Miglianico.

Come spiega il sindaco del comune teatino Fabio Adezio: «Il bando di concorso della seconda edizione di “PoetaMi”, conferma l’intenzione dell’amministrazione comunale di caratterizzare il nostro Comune come borgo poetico.

Fabio Adezio Sindaco di Miglianico

Il successo della scorsa estate, sia in termini numerici, sia per la qualità della proposta realizzata, ci ha convinto di aver impresso la direzione giusta al nostro sforzo di lavorare per far diventare Miglianico un vero laboratorio poetico nazionale, sulla scorta e nella memoria grata a Paride Di Federico, valente concittadino e straordinario poeta, troppo presto scomparso.

La sua figura è ormai diventata un patrimonio condiviso grazie al quale il realizzando Museo della Poesia avrà un punto di riferimento per il quale tutti i Miglianichesi si sentiranno orgogliosi».

A pochi giorni dall’apertura del bando di “PoetaMi”, il 27 Dicembre scorso, dunque, non può mancare una riflessione sulla potenza della poesia, diventata un mezzo esclusivo per dare corpo alle emozioni, alle tante paure che accompagnano la vita delle persone.

Il Sindaco di Miglianico Adezio vuol fare del paese un centro della poesia con tanto di museo dedicato

Anche i sentimenti che troppo spesso vengono messi da parte, soprattutto in un momento complesso come quello che comporta l’emergenza sanitaria da due anni ormai, prendono forma con questo strumento esclusivo e dunque distanziamento sociale, solitudine, riflessione diventano argomenti.

Il concorso a tema libero, rivolto agli adulti, si suddivide in due categorie, una riservata alla poesia inedita e l’altra a raccolte edite di poesie.

Sono previsti anche due premi speciali che verranno assegnati dalla giuria, il Premio Under 35 riservato ad un autore nato tra il 2004 e il 1987 che si sia particolarmente distinto con la sua opera ed il Premio “Margherita Anzellotti”, riservato ad un autore abruzzese.

L’invio del materiale è consentito fino alle ore 24 del 17 aprile 2022.

La Scuola Macondo – l’Officina delle Storie attribuirà inoltre a sua discrezione tre borse di studio per i suoi corsi ai partecipanti ritenuti più meritevoli.

Il bando è uscito il 27 dicembre scorso e il materiale potrà essere inviato entro il 17 aprile prossimo

Accanto al premio per gli adulti “PoetaMi”, continua anche il premio di poesia dedicato alle scuole, intitolato a Paride Di Federico, giunto ormai alla XIII edizione. Per i ragazzi il bando sarà distribuito direttamente nelle scuole.

Come si augura il sindaco: «Attendiamo, come l’anno scorso, numerose opere poetiche da tutta Italia, che arricchiranno il nostro patrimonio da conferire nel museo, e contiamo che dalle scuole arrivi, come succede da 13 anni a questa parte, la nuova linfa per rinverdire un’arte, quella della poesia, che qui non ha mai smesso di far sentire la sua forza».

Diversi sono i momenti culturali pensati per la premiazione che ci sarà sabato 28 maggio a Miglianico nell’ambito di una giornata dedicata interamente alla poesia con conferenze e laboratori.

Prevista anche una sezione riservata alle scuole e ai ragazzi

Ospite della serata di premiazione sarà il poeta Gian Mario Villalta che premierà i finalisti.

Nell’ambito della manifestazione è previsto un “Atelier di Poesia”: workshop di due giorni a cura di Davide Rondoni, che si svolgerà nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 maggio.

Il workshop sarà gratuito per i finalisti di entrambe le sezioni e per i vincitori dei Premi Under 35 e “Margherita Anzellotti”.

Per l’occasione sarà la seguente giuria di poeti, giornalisti, docenti ed esperti a valutare le opere in concorso:

  • Antonello Antonelli (docente e giornalista);
  • Andrea Buccini (poetessa);
  • Paolo Fiorucci (poeta e libraio);
  • Barbara Giuliani (poetessa);
  • Eleonora Molisani (giornalista e poetessa);
  • Corinne Stella (docente);
  • Stefano Tieri (docente).

Informazioni su bando e modalità di partecipazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.