Teramo. Ruba formaggio al Lidl di Silvi. Fermato dalla Polizia.

Controlli della Ps di Teramo e Pescara su strade, bar, sale-scommesse lungo la costa

TERAMO – Nel pomeriggio di martedì 5 novembre scorso, una pattuglia del Commissariato di Atri, mentre transitava sulla Statale 16,  richiamata dalle urla di una donna, ha bloccato e successivamente denunciato per furto un uomo di Silvi Marina, di 50 anni, che poco prima aveva  rubato all’interno del supermercato Lidl, sempre di Silvi, sette pezzi di formaggio pregiato.

Nell’occasione determinante è stata, infatti la prontezza della dipendente che poco prima aveva intravisto l’uomo che si aggirava con fare sospetto all’interno dell’esercizio e avendolo visto anche uscire dal supermercato senza imboccare la corsia prevista per  coloro che non acquistano nulla gli aveva intimato di utilizzare l’uscita giusta, ovvero quella munita di porte antitaccheggio. Essendo scattato  il sistema di allarme al passaggio dell’uomo, questi si dava alla fuga tentando di prendere la bicicletta ma veniva rincorso dalla dipendente che lo invitava  restituire il maltolto. Il 50enne allora, dopo aver restituito 2 pezzi di formaggi, si dava nuovamente alla fuga in bicicletta, ma nel frattempo, una pattuglia della volante in servizio di perlustrazione veniva richiamata dalle urla della dipendente che indicava il fuggitivo quale autore di un furto.

Dopo un breve inseguimento, nonostante il soggetto, al fine di sfuggire all’alt della polizia avesse imboccato con la bicicletta marciapiedi  e stradine non asfaltate, gli operatori riuscivano comunque a bloccarlo, trovandogli addosso altri 5 pezzi di formaggio pregiato e denunciandolo, pertanto, per il reato di furto.

Controlli straordinari, inoltre, sono stati effettuati dalla Polizia sulla costa teramana.

Nell’ambito dei servizi disposti dal Questore di Teramo, De Simone, nel pomeriggio di martedì 5 novembre, nei Comuni di Atri, Silvi, Pineto e Roseto degli Abruzzi, la volante del Commissariato di Atri unitamente a pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo di Pescara hanno svolto mirate attività di contrasto ai reati predatori nonché attività di controllo amministrativo degli esercizi pubblici ubicati nei predetti Comuni. Nel corso del servizio sono stati effettuati nr. 6 posti di controllo, identificate 68 persone,  controllati 44 veicoli ed elevate nr. 5  contravvenzioni al codice della strada a carico di altrettanti automobilisti di cui nr. 3 per mancata sottoposizione alla revisione periodica e nr. 1 per mancata esibizione della patente di guida e nr. 1 perché trovato in possesso di assicurazione obbligatoria scaduta  (importo complessivo delle sanzioni pari a circa 1500 euro). In quest’ultimo l’automobilista si è visto anche notificare il sequestro amministrativo del veicolo.

Inoltre gli agenti hanno  sottoposto a ispezione  amministrativa tre  esercizi pubblici, ubicati nei Comuni di Atri, Silvi e Roseto, di cui due bar, con annessa sala scommesse e una struttura alberghiera, al fine di verificare la regolarità nello svolgimento delle attività nonché l’eventuale presenza di persone sospette.

Due dei tre esercizi sono risultati regolari, mentre per il terzo, un bar-sala scommesse di Roseto degli Abruzzi, è tuttora in corso l’istruttoria finalizzata all’accertamento delle responsabilità amministrative  e/o penali del titolare dell’esercizio.

2 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *