Una legge contro la diffusione di simboli e messaggi nazifascisti. Raccolta di firme nella Marsica

Soldati dell'Armata Rossa gettano a terra gli stendardi nazisti nella Parata della Vittoria del giugno 1945 a Mosca

AVEZZANO – Una legge per prevenire e perseguire la diffusione e la propaganda di simboli e messaggi nazifascisti, l’iniziativa di legge popolare, questi giorni, è stata lanciata dall’Anpi in tutto il territorio nazionale.

Grande impegno, poi, da parte dell’Anpi Marsica affinché cisia una larga partecipazione alla raccolta delle firme per presentare la nuova normativa in Parlamento, da parte dell’Anpi Marsica, associazione della quale è presidente Giovanni D’Amico.

«L’Anpi Marsica – spiega D’Amico – , in collaborazione con “l’Anagrafe Nazionale Antifascista” stiamo promuovendo la raccolta delle firme per la proposta di legge popolare “Norme contro la propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”. Le firme dovranno essere raccolte secondo le procedure di legge, attraverso i moduli di sottoscrizione che abbiamo inviato ai Sindaci dei Comuni della Marsica e che ti inviamo anche in allegato. È importante che tutti gli associati Anpi – prosegue – siano impegnati in questa raccolta di firme. I cittadini possono recarsi nella propria sede Comunale, agli uffici Urp o all’anagrafe elettorale, dipende dalle disposizioni interne, per la sottoscrizione del progetto di Legge. Per qualsiasi informazione basta contattare il Comune di residenza. Nel caso non fosse ancora attiva la raccolta delle firme, ognuno può farsi parte promotrice – invita i cittadini il presidente dell’Anpi Marsica D’Amico – , consegnando al sindaco del proprio Comune la lettera dell’Anpi Marsica, anch’essa in allegato, nella quale si chiede l’attivazione della raccolta delle sottoscrizioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.