Carsoli. Presunto stupro di Halloween su una ventenne

CARSOLI – Notte di Halloween davvero da incubo per una ventenne marsicana che parrebbe essere stata vittima di uno stupro.

I fatti, come detto, sarebbero avvenuti nella Notte delle Streghe, e teatro di questo terribile episodio, se venisse confermato come tale dalle indagini dei Carabinieri, è stata la zona dei capannoni commerciali della capitale della Piana del Cavaliere.

Comando Carabinieri di Tagliacozzo

Il tutto sarebbe avvenuto in piena notte. La ragazza, infatti, ha riferito la vicenda ai medici del Pronto soccorso di Avezzano dove, subito dopo il presunto stupro, è stata portata dal 118 allertato da alcuni suoi amici, con i quali era andata ad una festa di Halloween e ai quali si era rivolta dopo l’aggressione. La giovane, una ventenne, ha raccontato di essere stata trascinata all’esterno da un giovane che poi, una volta fuori, sarebbe riuscito ad immobilizzarla ed a stuprarla. Pochi e molto offuscati i ricordi e le descrizioni della vittima, ovviamente in stato di shock e di paura, utili ai militari di Tagliacozzo e Carsoli che, diretti dalla capitana Silvia Gobbini, hanno subito avviato gli accertamenti una volta ricevuta la segnalazione dai medici avezzanesi.

La giovane vittima, infatti, al momento non ha voluto sporgere alcuna denuncia ma, una volta riferito il fatto ai sanitari del Pronto soccorso avezzanese, l’indagine è partita d’ufficio. I militari hanno acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona e stano attendendo i risultati delle analisi e degli esami medici per cercare di fissare qualche punto in una storia terribile ma ancora dai contorni indefiniti. Smentita fermamente la voce di una sorta di caccia all’uomo rivolta a due ragazzi. Le indagini, infatti, stando alle fonti ufficiali, sarebbero in pieno svolgimento e ancora in fase di ricostruzione dell’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.