I medi che sono il massimo di Domenico Paris…

Il 3 settembre 2020, a distanza di quasi 7 anni dalla pubblicazione del
romanzo “Il ring è onesto” (e a 4 dalla sua ultima uscita su carta “Roma
Kaputt Mundi”), Domenico Paris torna nelle librerie con un nuovo libro
dedicato alla boxe, “I medi sono il massimo”, edito dalla Absolutely Free
di Roma, casa editrice specializzata in narrativa sportiva e distribuita su
territorio nazionale da Messaggerie Libri, il più importante distributore
italiano di prodotti editoriali.

Nei dieci racconti che compongono l’opera, lo scrittore avezzanese,
partendo dalle vicende biografiche di dieci tra i maggiori interpreti della più classica tra le divisioni di peso del pugilato, costruisce dieci storie di pura narrativa nelle quali i trionfi, le miserie e i grandi incontri che hanno visto protagonisti combattenti di razza quali Ray “Sugar” Robinson, Monzon, Hagler, La Motta, Benvenuti e altri, fanno da sfondo a creazioni di pura fantasia che fanno esulare l’antologia dal contesto della letteratura di genere per trasformarsi in una lettura adatta anche ai non appassionati di sport.
Rivivono così le serate storiche, le nottate da epoca che videro Benvenuti battere Griffith e quella nella quale Monzon distrusse la sua carriera ponendole fine, forse anzitempo…

Griffith vs. Benvenuti.JPG
Emile Griffith e Nino Benvenuti
Nino Benvenuti e Carlos Monzon


E sullo sfondo, forse silenziosi, anche i grandi di un altro passato…
L’autore presenterà l’opera sabato 5 agosto 2020 alle ore 17 presso il pub
“Le Chevalier” in via Genserico Fontana 11 di Avezzano. Modererà l’incontro Alessandro Martorelli e interverrà l’allenatore-organizzatore
di pugilato Armando De Clemente. Le letture dei brani saranno affidate all’attore e doppiatore Giuseppe Ippoliti.
Un invito a tutti per questo evento che è anche un tornare indietro nel tempo…
Sì a quel gong che segnava l’inizio o la fine di una storia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.