Impresa immobiliare di Pescara colpita da misura interdittiva antimafia emanata dal Prefetto Di Vincenzo

PESCARA – Ancora un provvedimento contro l’infiltrazione della malavita organizzata in Abruzzo. Questa volta ad adottarlo è il Prefetto di Pescara, Di Vincenzo.

Nella scorse settimane, nell’aquilano e in altre zone della regione, c’erano state altre misure di prevenzione a carico di imprese e singoli sospettati di coinvolgimenti con la criminalità organizzata.

Una dato che ha fatto salire le antenne, per un verso, ma che ha anche mostrato come l’Abruzzo, da questo punto di vista, sembra avere gli antibiotici giusti.

Ma prevenire è meglio che curare, e bene fanno gli uffici dello Stato a perseguire in tutti i modi il contrasto alle mafie.

Oggi, a dare notizia del nuovo provvedimento, è la Prefettura di Pescara.

Il Prefetto di Pescara, infatti, ha adottato una comunicazione interdittiva, ai sensi della legislazione antimafia, nei confronti di un’impresa immobiliare con sede nella provincia.

«Occorre mantenere alta l’attenzione – sottolinea il Prefetto Di Vincenzo – senza trascurare alcun aspetto ai fini della tutela dell’economia legale. 

Un grazie agli uffici della Prefettura e al Gruppo Interforze Antimafia per il prezioso lavoro che svolgono in questo territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.