Magliano de’ Marsi. Conclusione dei riti Mariani del Mese di Maggio

MAGLIANO DE’ MARSI– “Dicono che il mondo è di chi si alza presto. Non è vero. Il mondo è di chi è felice di alzarsi”. Così affermava la grande Monica Vitti in una delle citazioni più conosciute e condivise sul web. Anche noi di Espressione24 ci siamo svegliati presto si, felici ancora è da vedere.

Scherzi a parte, ci siamo svegliati presto per seguire una delle manifestazioni più sentite dal Popolo di Dio di Magliano de’ Marsi ovvero la discesa, dal Monte Ravone, del Quadro che raffigura l’effigie della Madonna del Ravone.

Alle 6 di mattina, quando il paese era ancora avvolto dal tepore del sonno, un bel gruppo di persone che abitualmente nel mese di maggio partecipano a tale devozione mariana sono partiti dalla storica località della Fonte Vecchia e si sono recati sul Ravone ed hanno riportato giù l’effigie della Madonna. Alla sacra manifestazione hanno partecipato il sindaco di Magliano Pasqualino Di Cristofano, il vicesindaco Domenico Cucchiarelli, alcuni membri dell’amministrazione comunale e della Classe ’71 ed il presidente della Pro Loco Paolo Di Cristofano.

Sgranando rosari e preghiere si sono diretti verso la chiesa parrocchiale di Santa Lucia ove don Emidio Cerasani parroco di Magliano ha celebrato la Santa Messa in onore della Visitazione di Maria. Nel saluto iniziale il parroco ha ricordato tutti i Maglianesi che, nel corso della storia, hanno partecipato alla devozione della Madonna del Ravone.

Viceversa, nella sua omelia, don Cerasani ricorda l’importanza della festa della Visitazione di Maria; inoltre sottolinea il fatto che Maria è la strada sicura che porta a Gesù.

Ricordiamo che questo pomeriggio, alle ore 18, verrà celebrata la Santa Messa nella zona della Fonte Vecchia ove è stata benedetta la nuova effigie della Madonna.

Terminata la Celebrazione Eucaristica il quadro della Madonna del Ravone verrà riportato su, presso la chiesetta degli Alpini ove è conservato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.