Tagliacozzo. Un embolo ad una gamba avrebbe ucciso Alberto Valentini

TAGLIACOZZO – La triste eco della morte di Alberto Valentini non si è ancora spenta nella comunità di Tagliacozzo. Anzi, si è rinfocolata ancor di più, all’esito dell’esame autoptico eseguito ieri dalla dottoressa Simona Ricci su incarico della Procura della Repubblica di Avezzano.

Gli inquirenti, come si ricorderà, hanno preso in carico il caso a seguito di un esposto dei familiari più vicini allo sfortunato giovane. Dai primi accertamenti dell’anatomopatologo, sembrerebbe che un embolo ad una gamba formatosi già da alcuni giorni e complicanza caratteristica derivante dal Covid-19, avrebbe stroncato la vita dell’ambulante, deceduto a poche ore di distanza dalla morte del padre. Tra sessanta giorni gli esiti completi dell’autopsia, saranno consegnati alla Procura che indagherà su eventuali responsabilità.

I funerali dello sfortunato giovane saranno celebrati lunedì prossimo, 3 maggio, alle ore 15, presso il Cimitero di Tagliacozzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *