Pierluigi De Amicis confermato Presidente del nuovo Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia dell’Aquila

L’AQUILA – Si è svolta la riunione per l’insediamento del nuovo Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia dell’Aquila eletto la scorsa settimana.

Nel corso della prima seduta, presieduta dal Consigliere anziano Giuseppe Zia, si è provveduto alla elezione delle cariche per il prossimo quadriennio 2022/2026.

Alla carica di Presidente è stato confermato all’unanimità Pierluigi De Amicis che ha guidato l’ente professionale nell’ultimo quadriennio.

È stata poi la volta delle altre cariche istituzionali con l’elezione del Consigliere Segretario Domenico Costantini e con la conferma della carica di ConsigliereTesoriere per Giustino Iovannitti.

Nel discorso insediativo il Presidente De Amicis ha proposto al Consiglio l’elezione di un Vice Presidente Vicario al cui ruolo è stato eletto all’unanimità Giuseppe Zia già Consigliere Nazionale degli Ingegneri.

Il nuovo Consiglio, dove per la prima volta siede un’ampia rappresentanza femminile, è costituito dagli ingegneri:

Fabio Colabianchi, Regine Colarocco, Giuseppe Cotturone, Cristina Di Pasquale, Michele Molinelli, Simone Pasanisi, Arianna Tanfoni, Giacomo Tironi, Maria Teresa Todisco, Daniela Tomassini e dall’ing. Iunior Fabio Santavicca.

Nel corso della riunione il Presidente, dando seguito al programma elettorale, ha annunciato la costituzione della Fondazione Ingegneri dell’Aquila ed ha proposto l’ampliamento della funzione delle Deleghe al fine di perseguire i fini istituzionali dell’Ordine e promuovere le iniziative messe in atto all’intera società territoriale.

Ha perciò invitato i Consiglieri, ma anche tutti gli iscritti, a farsi promotori di Commissioni e Gruppi di lavoro, secondo le proprie competenze, al fine di organizzare eventuali istanze presentate dagli iscritti, predisporre un programma annuale delle azioni e dei progetti che si intende svolgere e provvedere a diffondere non solo tra gli iscritti tali attività e iniziative.

A titolo semplificativo ma non esaustivo, il Presidente ha poi indicato alcuni dei settori di lavoro:

Sviluppo del terzo settore, Problematiche del settore industriale, Internalizzazione della professione, Sisma 2009/2016, Superbonus, Ingegneria forense, Progetto giovani, Sicurezza dei cantieri, Antincendio, Tariffe professionali, Project management, Ambiente, Appalti pubblici e Qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.