Commozione e partecipazione all’ordinazione episcopale di mons. Giovanni Massaro nuovo vescovo dei Marsi

ANDRIA – “Il vescovo è poi chiamato ad essere uomo dell’annuncio. E non si annuncia da seduti ma in cammino. Il vescovo dunque non si compiace di comfort, non si sente principe ma si prodiga per gli altri”.

Queste parole pronunciate da Papa Francesco nel 2018 ai vescovi ricalcano moltissimo l’omelia fatta da mons. Luigi Mansi vescovo di Andria durante la Santa Messa in occasione dell’ordinazione episcopale di mons. Giovanni Massaro nuovo vescovo dei Marsi.

Una cerimonia in cui il popolo di Dio della Marsica ed il popolo di Dio di Andria hanno assistito insieme all’ordinazione di don Gianni a vescovo.

Martedì 21 settembre, giorno in cui si è celebrata la figura dell’apostolo ed evangelista Matteo, in una Piazza Vittorio Emanuele II gremita di gente e nel pieno rispetto delle vigenti normative anti Covid, si è svolta l’ordinazione episcopale di mons. Giovanni Massaro.

Ben 25 i vescovi che hanno partecipato alla funzione, tra cui il cardinal Giuseppe Petrocchi arcivescovo metropolita di L’Aquila e responsabile della Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana.

La cerimonia è stata concelebrata dal Vescovo uscente Mons. Pietro Santoro

La Santa Messa è stata presiduta da mons. Luigi Mansi vescovo di Andria e concelebrata da mons. Pietro Santoro amministratore apostolico della diocesi dei Marsi e da mons. Luigi Renna vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano: questi tre vescovi hanno avuto anche la funzione di vescovi consacranti.

Mons. Giovanni Massaro vescovo eletto della Diocesi dei Marsi

Presenti tra il pubblico c’erano anche moltissimi sacerdoti provenienti delle varie diocesi pugliesi e dalla Marsica.

Inoltre, ben incastonati tra i fedeli locali c’erano anche una cinquantina marsicani che hanno voluto assistere alla cerimonia.

Questi pellegrini marsicani sono partiti alla 10 da Piazzale Kennedy (Avezzano) e nonostante la stanchezza derivata dalle lunghe ore di viaggio hanno partecipato attivamente alla funzione.

Erano presenti alla celebrazione anche numerosi membri delle istituzioni civili e militari: dalla Marsica sono venuti il sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio e Maurizio Seritti in rappresentanza del C comune di Avezzano.

Nell’omelia, commentando le letture del giorno, monsignor Mansi si riferisce in questo modo al nuovo vescovo eletto: “Provo ad immaginare, caro don Gianni, quante domande hanno attraversato e attraversano il tuo cuore in questi giorni, ma la parola risolutiva è quel “lo seguì” che definisce la risposta di Matteo quel giorno e che è la tua oggi.

Già glielo hai detto chissà quante volte nei tuoi dialoghi a tu per tu con Lui, fra pochi attimi glielo dirai solennemente e pubblicamente con il “sì, lo voglio””.

Con l’Invocazione allo Spirito Santo tramite il canto del “Veni, Creator Spiritus” è iniziata la liturgia dell’ordinazione.

Successivamente al canto al nuovo vescovo eletto sono state poste delle domande, la cui risposta sottolinea l’impegno che mons. Massaro dovrà prendere in quanto vescovo dei Marsi.

Durante il canto delle litanie dei santi mons. Massaro si è prostrato a terra in preghiera mentre il clero ed il popolo invocava sul nuovo pastore la protezione dei Santi.

Una volta conclusosi il canto delle litanie, c’è stata l’imposizione delle mani sul capo del vescovo eletto da parte dei vescovi consacrati e di altri che erano presenti alla funzione.

In tanti anche dalla Marsica per salutare il nuovo Vescovo

Poi l’unzione con l’Olio del Crisma, la consegna del libro dei vangeli, la consegna dell’anello pastorale, della mitria (il cappello del vescovo), del pastorale (il bastone che porta il vescovo).

I riti di ordinazione si sono conclusi con l’insediamento del vescovo (ovvero il vescovo eletto viene fatto sedere sulla sede vescovile) e con l’abbraccio di pace con gli altri vescovi.

Monsignor Giovanni Massaro farà il suo ingresso nella Marsica il prossimo 3 Ottobre

Alla fine dalla Santa Messa, prima delle benedizione finale, il nuovo vescovo è passato tra l’assemblea benedicendo i partecipanti e nel suo saluto finale così si rivolge alla madre, rassicurandola: “So che la Marsica è una terra abitata da un popolo che vuole bene al suo vescovo.

Alla mia mamma dico per tanto di stare tranquilla perché io vado in buone mani”.

L’ingresso di mons. Giovanni Massaro nella Diocesi dei Marsi avverrà domenica 3 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.