Corcumello, individuata pista per motocross realizzata senza autorizzazioni

I boschi demaniali ed i terreni privati, su cui è stato realizzato il tracciato, sono in zona sottoposta a vincolo idrogeologico

Capistrello – Personale della Stazione Carabinieri Forestale di Canistro (AQ), nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, ha scoperto un tracciato di  pista da motocross realizzato in Comune di Capistrello, in località ” Colle Penna – Montarello”.

I lavori di sbancamento sono stati eseguiti con un mezzo meccanico con il quale, oltre ad effettuare movimenti di terra, sono stati divelti alberi ed arbusti.

Le opere, insistenti su un’area sottoposta a vincolo idrogeologico, hanno interessato diverse particelle di terreno, all’insaputa dei legittimi proprietari (privati cittadini ed il Comune di Capistrello).

L’autore dei movimenti di terra, D. D.O. di anni 34, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di danneggiamento, previsto all’art.635 del Codice Penale, e per l’esecuzione di opere senza autorizzazione in zona vincolata, come previsto all’art. 181 del D. Lgs 42/2004 Codice dei beni culturali e del paesaggio.

La pista di Corcumello, realizzata negli anni 90 fino ai primi anni 2000 fu protagonista di numerose gare e competizioni, poi abbandonata e riportata alla luce solo negli ultimi anni. Questo intervento di recupero sembrerebbe non aver rispettato gli spazi originari avendo tracciato strade e divelto vegetazione senza le necessarie autorizzazioni.

Nella foto la posta di Cross di Corcumello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.